Essere Esseri Umani

Che cos’è l’uomo? Chi siamo noi, in realtà?
Una nuova e differente definizione di Essere Umano deve accompagnarsi allo smantellamento di antiche convinzioni e pregiudizi che ci accompagnano da secoli. Fatto questo, possiamo infine giungere al vero scopo di questo testo/manifesto: ipotizzare, in modo anche concreto, modelli di società realmente compatibili con la nostra vera natura e, forse per la prima volta, davvero orientati al ben-essere.

Sinossi

essere-esseri-umaniChe cos’è l’uomo? Chi siamo noi?

Queste sono domande che, dall’inizio dei tempi, l’essere umano si è sempre posto. L’assunto di base, forse anche solo per il fatto di sapere di essere l’unico essere vivente in grado di porsele, è sempre stato di essere la più forte e migliore specie sulla faccia della terra. Ma siamo davvero sicuri che ciò corrisponda alla realtà? Addirittura, siamo sicuri di essere la specie più razionale?

Finora si è sempre creduto di sì.

Noi qui vogliamo invece dimostrare che siamo la meno razionale, la più vulnerabile e meno adatta alla sopravvivenza tra tutte.

Rispondere in modo sincero e disincantato a queste domande ci permette di sollevare quel velo di pregiudizio positivo che da sempre avvolge la nostra specie e la percezione che di essa noi abbiamo. È davvero difficile poterci guardare allo specchio nella maniera più lucida possibile, evitando compiacimenti o anche, al contrario, disfattismi. Ma è lo specchio oppure il nostro sguardo a essere deformato?

Per poter definire una cosa bisogna osservarla da diverse prospettive, sotto luci e ombre, in situazioni e momenti diversi. Nessuna disciplina, nessun sapere è esaustivo della complessità umana, ma tutti insieme permettono una visuale più completa.

Ciò che vedremo non è detto che ci piacerà, ma è fondamentale capire chi siamo per poter ambire a costruirci attorno un “mondo” realmente compatibile con la nostra vera natura. Finora, infatti, visioni parziali o distorte hanno prodotto modelli sociali e “sguardi” inadatti e, quasi sempre, fallimentari.

Nell’utilizzare questo approccio multidisciplinare ci siamo accorti di quanto la “Storia” e le “storie” scorrano parallele. Nel percorso di sviluppo e crescita dell’intera umanità riconosciamo modalità e processi che appartengono allo sviluppo e alla crescita di ogni singolo individuo. Ecco perché per rispondere alla domanda Cosa è l’uomo non possiamo prescindere dall’occhiale delle neuroscienze che, oggi, possono spiegare e confermare alcuni aspetti salienti dell’essere umano che le altre discipline avevano soltanto intercettato.

L’altra lente fondamentale, quella della psicotraumatologia, ci permette di osservare l’essere umano in situazioni limite. È solo quando siamo messi davvero alla prova che possiamo dire di comprendere davvero come funzioniamo. La lente della teoria sul trauma ci permette di spalancare le porte sul funzionamento umano. Questa prospettiva “clinica” viene qui utilizzata non per curare, ma per capire.

Nell’ultima sezione, alla fine di questo cammino, ci proponiamo di ipotizzare modelli e strutture sociali compatibili con la definizione di individuo che avremo progressivamente svelato.

Essere Esseri Umani News